Dalla certificazione 45001 al Premio di risultato 2020

La Cogne Acciai Speciali investe su Sicurezza e Prevenzione

La giornata di sensibilizzazione sulla sicurezza nei luoghi di lavoro lanciata dalle organizzazioni sindacali, che ha visto oggi, venerdì 28 maggio 2021, la presenza sotto il Palazzo Cogne di una rappresentanza delle varie sigle di categoria, è l’occasione per l’Azienda di ribadire ed evidenziare che tematiche come la sicurezza e la prevenzione sono tra gli obiettivi prioritari dell’azienda.

A riprova dell’attenzione dedicata a questi temi vi è la recente certificazione del Sistema aziendale di gestione della Salute e della Sicurezza sui luoghi di lavoro – SGSSL, in conformità alla Norma ISO 45001:2018. Certificazione rilasciata da un ente terzo, la società Kiwa, che ha posto sotto osservazione il processo gestionale della sicurezza negli ambienti di lavoro all’interno dello stabilimento e ha consegnato all’azienda l’attestazione di merito.

Per sostenere il Sistema aziendale di gestione legato alla Salute e Sicurezza sul lavoro, l’Azienda ha ritenuto opportuno stabilire negli anni un incremento degli investimenti destinati al settore – spiega il Dottor Eugenio Marzorati – per sostenere un piano di organizzazione e di riorganizzazione degli interventi strutturali e formativi. Da evidenziare che negli ultimi dieci anni si è passati da una media di 120 episodi annui di infortunio a 14 casi dello scorso anno. Questi ultimi peraltro non sempre legati al ciclo della produzione, come per gli infortuni in itinere. La formazione del personale è stata quindi determinante, così come gli investimenti fatti su impianti strategici e, in generale, per interventi di innovazione. Per queste finalità l’Azienda ha investito quasi 20 milioni di euro dal 2018 a oggi.

Sempre in materia di benessere organizzativo, nonostante il bilancio gestionale dello scorso anno abbia registrato un risultato negativo, conseguente alla crisi economica generata dalla pandemia, la Cogne Acciai Speciali erogherà ai propri dipendenti la parte del Premio di risultato per il 2020 relativa agli obiettivi della Salute e Sicurezza sul lavoro, evidenziando che è questo uno degli obiettivi prioritari e determinanti, sia per i lavoratori che per la proprietà.

Un riconoscimento– spiega la Dottoressa Monica Pirovanoche la CAS ha deciso di assegnare, proprio per la parte relativa agli obiettivi Salute e Sicurezza, anche in virtù dell’ottenimento della certificazione 45001. Un risultato importante, che premia il lavoro di analisi e di prevenzione che abbiamo deciso di riconoscere anche a livello economico, attraverso il Premio di risultato. Determinante anche il ruolo delle Organizzazioni sindacali di categoria e dei Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza, con le quali il dialogo e il confronto è, in primis, volto a garantire la sicurezza e la salute dei lavoratori e delle lavoratrici e, più in generale, al benessere organizzativo di tutto il personale.